Estate 2012: i tormentoni della musica straniera

Tempo di estate, tempo di caldo, tempo di cicale, ma anche tempo di tormentoni estivi. Quali sono quelli di questa estate 2012? A dire il vero anni fa c’era un’unica canzone estiva che ci tartassava, magari ce ne erano due o tre, ma non di più. Ultimamente però c’è stata un’inversione di tendenza e sono parecchi i brani che sentiamo praticamente ovunque, alla radio, in televisione, in spiaggia, dagli altoparlanti del supermercato: vengono riproposti di continuo, senza sosta, ma è giusto che sia così, altrimenti che tormentoni sarebbero? Andiamo dunque a scoprire insieme quali sono i tormentoni stranieri di questa torrida estate 2012.

Balada, Gusttavo Lima

Balada è un singolo tratto dall’album ‘Gusttavo Lima e Voce’: pubblicato a gennaio 2011 in Brasile, ha ottenuto un successo mondiale solo nell’aprile del 2012 quando è stato portato a livello internazionale. Pare che una buona parte dell’Europa passi le giornate a ballare su questa hit di successo.

 

Ma cherie, Dj Antoine feat. The Beat Shakers

Svizzera e Austria adorano ‘Ma cherie’, ma anche Francia e Italia stanno imparando ad apprezzare questa canzone. L’autore del brano è il dj svizzero Dj Antoine che però ha utilizzato la traccia base dei The Beat Shakers, ecco perché figurano anche loro. Se non vi siete ancora stancati di ascoltarlo, potete trovarlo nell’album dal titolo ‘Welcome to Dj Antoine’.

 

Timebomb, Kylie Minogue

Può mancare Kylie Minogue come tormentone estivo? Assolutamente no. Ebbene, la ritroviamo finalmente con ‘Timebomb’, primo singolo ufficiale dopo l’album ‘Aphrodite’ del 2010. Si tratta di un brano che mescola insieme il genere dance – house, con qualche tocco di musica elettronica. Una chicca: il singolo è un regalo della cantante ai suoi fan per celebrare i primi 25 anni della sua carriera musicale. E pare che sia stato assai apprezzato dalla critica.

 

Mama Lover, Serebro

‘Mama lover’ è un singolo delle Serebro proveniente dall’omonimo album uscito nel 2011, ma diventato tormentone qui da noi solo nel 2012. Occhio che esistono due versioni di questo brano: una in inglese e una in russo. Pare che il video di questa canzone su Youtube sia stato uno dei più cliccati, quindi entra a buon diritto nei tormentoni estivi.

 

Call me maybe, Carly Rae Jepsen

‘Call me maybe’ è il primo singolo estratto dall’extended play ‘Curiosity’ di Carly Rae Jepsen. Inizialmente questa doveva essere una canzone folk, ma successivamente gli è stato dato un tocco più pop. A detta stessa degli autori e della cantante, la canzone è volutamente basata su un luogo comune, ovvero la difficoltà del primo approccio. A dare grande visibilità a questa canzone, ci hanno pensato Justin Bieber e Selena Gomez che ne hanno parlato sul loro account Twitter: da li al successo il passo è stato breve.

 

Cupid, Daniel Powter

Cinque anni fa Daniel Powter ebbe un successo stellare con la sua hit ‘Bad Day’. Adesso l’artista ci riprova tormentandoci con ‘Cupid’, un vero e proprio inno all’amore senza età che arriva dopo un periodo difficile, fatto di droga, alcol e depressioni. Nelle intenzioni dell’artista, questo brano dovrebbe spianare la strada per il suo prossimo album, ovvero ‘Turn off the Lights’ che dovrebbe uscire solo in autunno.

 

Princess of China, Coldplay feat. Rhianna

Arriviamo adesso a una delle collaborazioni più interessanti degli ultimi tempi, quella dei Coldplay con Rihanna. La canzone ‘Princess of China’ è dei Coldplay, si tratta del quinto singolo estratto dall’album ‘Mylo Xyloto’. Tuttavia il responso della critica non è stato univoco: la maggior parte degli addetti al settore parla bene della parte relativa ai Coldplay, ma boccia sonoramente la performance di Rihanna. Pessimo periodo per la cantante barbadiana.

 

Men of simple pleasures, Kasabian

I Kasabian stanno facendo furore con il loro concerto in giro per l’Italia e ‘Men of simple pleasures’, quarto singolo tratto dal loro album ‘Velociraptor’ non fa certo eccezione. Mentre le radio vi propongono a ripetizione questa canzone, fate caso se riuscite a cogliere la collaborazione del rapper italiano JAx.

 

Summer Paradise, Simple Plane feat. Sean Paul

Tornano i Simple Plane con ‘Summer Paradise’, terzo singolo estratto dal loro quarto album in studio ‘Get your heart on!’. In realtà esistono due versioni di questa canzone. La prima è quella dell’anno scorso, dove si sente la collaborazione con il rapper canadese K’naan. La seconda, invece, quella che sta diventando un tormentone vede la sostituzione in volo di K’naan col rapper Sean Paul. Insieme al rapper giamaicano ne esiste anche una versione in francese, solo per veri intenditori.

 

Drive By, Train

‘Drive by’ è il primo singolo estratto dal sesto album dei Train, ‘California 37’. Il brao è stato scritto da Espen Lind, Espionage e Patrick Monahan e vede nel video musicale una serie di macchine d’epoca veramente belle, fare da cornice a una storia d’amore con lieto fine. Ricordiamo che il brano è stato anche disco di platino in Italia.

 

My body, Young the Giant

In realtà ‘My body’ è il singolo estratto nel 2011 dall’omonimo album della esordiente rock band americana Young the Giant. Perché sta diventando un tormentone adesso? Semplice, perché la canzone sta seguendo letteralmente la scia del successo del brano‘Cough Syrup’ ed è ormai suonatissimo in tutte le radio.

 

Some Nights, Fun

Potete trovare ‘Some Nights’ nell’omonimo album della band americana Fun, si tratta del secondo album in studio e ha ottenuto un buon successo in America, diventando rapidamente un tormentone estivo anche qui da noi. Si pensa che possa bissare il successo ottenuto con ‘We Are Young’ ft Janelle Monae.

 

Endless Summer, Oceana

Poteva forse mancare ‘Endeless Summer’ di Oceana, singolo che è diventato l’inno dei Campionati Europei di Calcio 2012 giocati in Polona e Ucraina? Ovviamente anche il video è in tema, si vede Oceana che canta contorniata da gruppetti di ragazzi che giocano a calcio. Per gli inni degli svariati campionati calcistici è quasi un dovere diventare dei tormentoni.

 

Payphone, Maroon 5

Ci sono anche i Maroon 5 fra i tormentoni estivi, questa volta con ‘Payphone’, il primo singolo tratto dal loro quarto album in studio dal titolo ‘Overexposed’. Nel brano trovate anche la partecipazione del rapper Wiz Khalifa, contro cui la critica si è scagliata: sono piaciuti molto gli arrangiamenti e le sonorità pop, ma la parte del rapper è stata giudicata superflua. Come spesso accade in molte canzoni a dire il vero.

 

Addicted to you, Shakira

Non volevate mica passare un’estate senza Shakira, vero? Dopo averci massacrato i timpani col il suo Waka Waka, ecco che torna alla carica con il quinto singolo dell’album ‘Sale el Sol’. Particolare il video, non per la storia che racconta, quella classica di una ragazza che non riesce a togliersi di mente l’uomo con cui ha passato una notte, ma per il fatto che in soli 2,35 minuti Shakira riesce a cambiare tre location e sette abiti. Ma c’è di più: il video è pieno zeppo di errori, si vedono continuamente le mani dei collaboratori di registrazione in azione.

 

0 Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo.

Lascia un commento

 

You must be logged in to post a comment.

Hai smarrito la tua password?

Ricordami su questo Computer

...oppure crea un nuovo account

cliccando su richiedi riceverai una email con la tua nuova password

MINIMO 6 CARATTERI